Questo sito non utilizza cookie propri di profilazione ma utilizza cookie di terze parti (altri siti). Se vuoi saperne di più clicca qui.
Se prosegui cliccando sul bottone continua acconsenti all’uso dei cookie.

Continua
Glossario

Il glossario Monety contiene più di 250 voci relative ai mutui, ai prestiti e finanziamenti immobiliari.
Insieme alla Guida ai mutui il nostro Glossario rappresenta un utile strumento per conoscere e meglio comprendere molti
termini specifici del settore, che spesso risultano poco conosciuti e di difficile interpretazione.
Invitiamo chi volesse chiarire o approfondire alcuni termini del Glossario a inviare il proprio quesito all’Esperto Monety,
riceverà una risposta via e-mail. I quesiti più interessanti saranno inoltre pubblicati on line.

D.I.A. - Denuncia di Inizio Attività

Le D .I.A. sono realizzabili previa presentazione della denuncia di inizio attività gli interventi edilizi di ordinaria manutenzione o comunque quegli interventi che non comportino un rilevante impatto sull’edificio (come previsto dall’art. 6 del Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia) nonché quelli non subordinati alla presentazione del permesso di costruire. Deve essere presentata dal proprietario di un immobile all’autorità comunale (Comune ove risiede l’immobile) almeno trenta giorni prima dell’inizio dei lavori da realizzarsi presso l’immobile medesimo. Deve essere, altresì, corredata da una relazione redatta da un tecnico abilitato che attesti la conformità delle opere da realizzare alla normativa vigente in materia urbanistico-edilizia. Entro i riferiti trenta giorni dalla presentazione della D.I.A. l’ufficio comunale può chiedere delle integrazioni o proibire la realizzazione dell’opera ma, in assenza di risposta alcuna, possono essere iniziati i lavori in quanto si è in presenza di un’autorizzazione implicita (c.d. silenzio-assenso). Alla mancata presentazione della D.I.A. possono seguire sanzioni amministrative quali la sospensione dei lavori o addirittura la demolizione dell’opera costruita nonché sanzioni pecuniarie.