Questo sito non utilizza cookie propri di profilazione ma utilizza cookie di terze parti (altri siti). Se vuoi saperne di più clicca qui.
Se prosegui cliccando sul bottone continua acconsenti all’uso dei cookie.

Continua
Guida ai mutui online

Una guida adatta anche ai meno esperti per orientarsi nel mondo dei mutui e della casa

I mutui agevolati

Soluzioni agevolate per i mutui per l’acquisto prima casa e altri casi particolari

I mutui agevolati possono prevedere una riduzione del tasso d’interesse, una riduzione del rimborso capitale oppure sconti e sgravi fiscali.

Possono usufruire dei mutui agevolati le categorie dei lavoratori dipendenti, i dipendenti statali, le giovani coppie e altre situazioni particolari

I mutui agevolati prevedono un contribuito che copra una parte del rimborso del capitale o degli interessi del prestito, o comunque una riduzione del carico fiscale sul mutuo. Di queste agevolazioni si occupa l’ente istituzionale interessato che sia Stato, Regione o altro.

Il mutuo agevolato viene in genere concesso a persone che rispondono a determinate caratteristiche: ad esempio ve ne sono per i lavoratori dipendenti, per i dipendenti statali, per i lavoratori autonomi o atipici, e soprattutto per alcune classi e categorie sociali.

Conviene sempre informarsi se vi siano delle agevolazioni cui si possa accedere. In questa sezione proponiamo delle informazioni per alcune categorie molto comuni che possono accedere a mutui agevolati.

Mutui agevolati acquisto o ristrutturazione prima casa

L’acquisto dell’abitazione principale, legata alla richiesta di mutui per la prima casa, è il caso più comune in cui si ricorre ad un mutuo agevolato, e i vantaggi in questione sono per lo più fiscali.

I mutui per la prima casa sono da intendersi come agevolati in quanto vengono applicate aliquote ridotte sulle varie imposte che gravano sulla compravendita degli immobili e viene permessa la detrazione di molti dei costi definiti accessori.

Ovviamente tutte queste agevolazioni sui mutui prima casa sono previste solamente per le persone fisiche e tra i requisiti per accedervi è necessario che l’abitazione non rientri in quelle di categoria lusso e che si trovi nel comune di residenza e infine che l’acquisto riguardi, appunto, un immobile  per il quale si può godere delle c.d. agevolazioni per l’acquisto della prima casa.

Agevolazioni sono previste anche per la ristrutturazione della casa e queste non si discostano da quelle dei mutui finalizzati all’acquisto di un immobile. Ai documenti tradizionalmente richiesti per accendere un mutuo acquisto casa vanno però ad aggiungersi documentazione e indicazioni dettagliate relative ai lavori di ristrutturazione da effettuare sull’immobile.

Mutui per giovani coppie: le agevolazioni da richiedere

Giovani coppie intenzionate ad accendere un mutuo possono talvolta usufruire di agevolazioni particolari per procedere all’acquisto della prima casa.
Tra le agevolazioni concesse con questo tipo di mutuo vi sono:

* tassi di interesse più bassi rispetto ad un normale mutuo;
* finanziamenti che arrivano a coprire quasi la totalità del valore dell’immobile (quindi oltre il normale 80% del valore dell’immobile coperto);
* agevolazioni sulle imposte relative al mutuo;
* spese di istruttoria e tempistiche di erogazione ridotte.

In genere le amministrazioni e gli enti coinvolti in agevolazioni nel rimborso del capitale o di parte degli interessi hanno degli sportelli il cui compito è, appunto, di prestare assistenza ai fini dell’ottenimento del contributo e di spiegarne la routine.