Questo sito non utilizza cookie propri di profilazione ma utilizza cookie di terze parti (altri siti). Se vuoi saperne di più clicca qui.
Se prosegui cliccando sul bottone continua acconsenti all’uso dei cookie.

Continua
Guida ai mutui online

Una guida adatta anche ai meno esperti per orientarsi nel mondo dei mutui e della casa

Gli agenti in attività finanziaria

E’ sempre bene sapere chi cura i nostri interessi finanziari

L’agente finanziario è quel soggetto il quale, dietro incarico di un proponente, promuove in una determinata zona territoriale la stipulazione di contratti con soggetti terzi relativamente ai “prodotti” del proponente così da ricevere in cambio una retribuzione (c.d. provvigione) sugli affari conclusi.

Gli agenti in attività finanziaria si diversificano dalla categoria generale di agente soprattutto in ragione della particolare attività da questi svolta.
Il D.M. 485 del 2001 (regolamento emanato ai sensi dell’articolo 3 del decreto legislativo 25 settembre 1999, n. 374, in materia di agenzia in attività finanziaria) ha definito gli agenti in attività finanziaria come coloro i quali esercitano nei confronti del pubblico attività finanziaria.

Si tratta, pertanto, di professionisti i quali vengono stabilmente incaricati da uno o più intermediari finanziari di promuovere e concludere contratti riconducibili all'esercizio delle attività finanziarie previste dall’articolo 106, comma 1,  del Testo Unico Bancario, senza disporre di autonomia nella fissazione dei prezzi e delle altre condizioni contrattuali.

Per chi volesse divenire agente in attività finanziaria, è bene saper che per poter esercitare detta professione è necessario iscriversi nell'elenco speciale per questi istituito ed è altresì necessario essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana o di uno Stato dell’Unione Europea;
  • diploma di scuola media superiore o titolo equipollente a tutti gli effetti di legge;
  • possesso dei requisiti di onorabilità (come previsti dal regolamento emanato ai sensi dell’art. 109 del Testo Unico Bancario);

Per i soggetti diversi dalle persone fisiche i requisiti cambiano e sono:

  • previsione nell’oggetto sociale dello svolgimento dell’attività di agenzia in attività finanziaria;
  • possesso in capo ai partecipanti al capitale sociale che svolgono funzioni di amministrazione, direzione e controllo dei requisiti di onorabilità (come previsti dai regolamenti emanati ai sensi degli artt. 108 e 109 del Testo Unico Bancario);
  • sede legale e sede amministrativa site nel territorio della repubblica;
  • rispetto dei requisiti patrimoniali e di forma giuridica stabiliti dal Ministero del tesoro, del bilancio e della programmazione economica con regolamento approvato su proposta dell’UIC.