Questo sito non utilizza cookie propri di profilazione ma utilizza cookie di terze parti (altri siti). Se vuoi saperne di più clicca qui.
Se prosegui cliccando sul bottone continua acconsenti all’uso dei cookie.

Continua
Guida ai mutui online

Una guida adatta anche ai meno esperti per orientarsi nel mondo dei mutui e della casa

L’Immobile a garanzia del Mutuo

Il ruolo dell’immobile per la stipula di un contratto di mutuo

Se ti appresti ad accendere un mutuo ipotecario devi sapere che l’immobile è l’elemento necessario e indispensabile per ottenere questo genere di finanziamento, mentre non è altrettanto noto che l’immobile possa assumere questo ruolo procedendo al suo acquisto ma anche qualora fosse assunto esclusivamente a titolo di garanzia anche per scopi diversi dal semplice acquisto.

In tutti i casi, sia che sia l’oggetto dell’utilizzo dei fondi erogati tramite il mutuo sia che assuma invece il solo ruolo di mezzo per ottenere il prestito, l’immobile è l’unica garanzia reale che il mutuatario fornisce all’istituto mutuante per il rimborso del prestito.

Avviene perciò che l’istruttoria del mutuo, che nella fase iniziale è volta ad accertare l’effettiva capacità e possibilità di rimborso del mutuo da parte dei soggetti mutuatari, prosegua poi, se l’esito è positivo, ad accertare l’effettiva sussistenza della garanzia offerta, cioè l’immobile, e il suo effettivo valore.

Verifica quale mutuo è per te più conveniente

Per fare questo la banca si avvale di tecnici abilitati e iscritti in appositi registri, i periti, che vengono incaricati di redigere una perizia di stima dell’immobile volta ad attestare alla banca l’effettivo valore del bene offerto in garanzia e la sua regolarità.

Il valore risultante dalla perizia può differire rispetto all’effettivo prezzo pagato per l’acquisto dell’immobile, questo perché la stima deve essere prudenziale e volta non all’acquisto bensì ad attribuire all’immobile un valore certo e non aleatorio.

E’ bene sapere che in genere le banche finanziano una percentuale limitata al 70 – 80 % del valore del bene immobile offerto in garanzia; questa percentuale è chiamata LTV – loan to value – e varia a seconda delle politiche di credito di ogni singolo istituto.

In certi casi l’LTV può superare l’80% del valore di perizia dell’immobile per arrivare in certi casi anche al 100% mediante appropriate coperture assicurative.

La funzione di garanzia dell’immobile all’interno del contratto di mutuo si concretizzerà quando il debitore divenga inadempiente e non rimborsi la somma prestata, nel qual caso la banca potrà procedere al recupero coattivo del proprio credito (capitale corrisposto con il mutuo, interessi e spese accessorie) attraverso l’esecuzione immobiliare.

Calcola il tuo mutuo e verifica le spese accessorie