Questo sito non utilizza cookie propri di profilazione ma utilizza cookie di terze parti (altri siti). Se vuoi saperne di più clicca qui.
Se prosegui cliccando sul bottone continua acconsenti all’uso dei cookie.

Continua
Guida ai mutui online

Una guida adatta anche ai meno esperti per orientarsi nel mondo dei mutui e della casa

Il prefinanziamento del Mutuo

Il prefinanziamento consente in molti casi di ottenere il prestito contestualmente alla firma del contratto di mutuo

Il prefinanziamento indica un momento anteriore all’erogazione di un prestito.

Nella prassi può accadere che il contratto di mutuo, contratto che regolamenta le modalità di rimborso ma anche quelle di erogazione del prestito, preveda l’erogazione differita del mutuo.

Il mutuo quindi verrà erogato non contestualmente ma solo dopo che sarà decorso il tempo necessario - undici giorni - affinché l’ipoteca sia definitivamente consolidata.

Detta modalità di erogazione, tuttavia, può creare non pochi problemi al mutuatario, soprattutto nell’ipotesi in cui questi debba impiegare la somma di denaro erogata dalla banca proprio per acquistare l’immobile sul quale deve essere iscritta l’ipoteca.

Per rispondere a detta esigenza, nella prassi può accadere che la banca, qualora non preveda nel contratto di mutuo l’erogazione contestuale, conceda al cliente il  prefinanziamento, una sorta di scoperto in conto corrente bancario, affinché questi abbia la disponibilità di una somma di denaro prima dell’erogazione del mutuo che, naturalmente, dovrà essere restituita in sede di erogazione.

Il prefinanziamento andrà quindi a coprire il periodo che va dalla firma del contratto di mutuo fino all’effettiva erogazione dello stesso, momento in cui il prefinanziamento verrà estinto.

Naturalmente l’istituto di credito non concede detto strumento finanziario gratuitamente, sulla somma anticipata mediante prefinanziamento dovranno essere pagati gli interessi passivi, che in genere sono di poco superiori a quelli convenuti per il mutuo.

Di fatto il costo del prefinanziamento, pur con un tasso d’interesse maggiore, comporta per il mutuatario l’esborso di una somma ridotta rispetto alla normale rata del mutuo, dato che dovrà rimborsare solo gli interessi e non anche una quota di capitale (come invece accade nella rata di rimborso del mutuo) e perciò il costo del prefinanziamento non andrà a influire negativamente nei conti economici del mutuatario.

In ogni caso prima di usufruire di un prefinanziamento è bene informarsi sui costi a questo correlati, potrai ottenere tutte le informazioni sul prefinanziamento e sui costi connessi grazie all’aiuto dei consulenti mutuicom.