Questo sito non utilizza cookie propri di profilazione ma utilizza cookie di terze parti (altri siti). Se vuoi saperne di più clicca qui.
Se prosegui cliccando sul bottone continua acconsenti all’uso dei cookie.

Continua
Guida ai mutui online

Una guida adatta anche ai meno esperti per orientarsi nel mondo dei mutui e della casa

L’erogazione contestuale del mutuo

L’erogazione contestuale alla firma del contratto è oggi la prassi più diffusa

L’erogazione contestuale del mutuo, consuetudine attualmente più diffusa, è anche quella più gradita dalla parte venditrice nei casi di mutui finalizzati all’acquisto di un immobile.

Questo perché l’erogazione contestuale del mutuo consente al mutuatario di poter acquistare l’immobile ed effettuare il saldo del prezzo pattuito per la vendita contemporaneamente alla firma del rogito notarile, come è di prassi.

Nell’ipotesi di erogazione contestuale, perciò, la banca predisporrà per il giorno dell’atto gli strumenti (assegni circolari) affinché il soggetto destinatario della somma di denaro ne possa acquisire l’immediata disponibilità.

L’erogazione contestuale del mutuo può avvenire sia per regolamentazione contrattuale, qualora sia prevista e disciplinata nel contratto di mutuo, che attraverso lo strumento del  prefinanziamento al quale è necessario ricorrere se l’erogazione contestuale non è prevista nel contratto di mutuo.