Questo sito non utilizza cookie propri di profilazione ma utilizza cookie di terze parti (altri siti). Se vuoi saperne di più clicca qui.
Se prosegui cliccando sul bottone continua acconsenti all’uso dei cookie.

Continua
Guida ai mutui online

Una guida adatta anche ai meno esperti per orientarsi nel mondo dei mutui e della casa

L’iscrizione dell’ipoteca

L’iscrizione dell’ipoteca è il passo immediatamente successivo alla stipula del contratto di mutuo

Circostanza ormai nota a tutti è quella per cui la banca non concede un mutuo se non ha svolto tutte le indagini finalizzate alla ricerca delle garanzie idonee a tutelare il suo credito nell’ipotesi di inadempimento del mutuatario.

In un primo tempo l’istituto di credito effettua delle valutazioni in merito alle capacità di rimborso del debitore con particolare attenzione al suo reddito, al numero dei componenti del nucleo famigliare, all’esistenza o meno di altri finanziamenti in corso ecc.

In ogni caso, però, la garanzia per eccellenza che la banca richiede per la concessione del mutuo è l’ipoteca, essa sarà operante dopo l’iscrizione nei registri immobiliari e successivamente al suo consolidamento.
L’ipoteca è un diritto reale di garanzia che di fatto acquisisce efficacia mediante la sua iscrizione nei registri immobiliari.

I registri immobiliari sono conservati in forma cartacea e digitale presso l’Ufficio dell’Agenzia del Territorio del capoluogo di provincia in cui si trova l’immobile e l’iscrizione dell’ipoteca sui registri può avvenire esclusivamente tramite un Notaio o un pubblico ufficiale.

L’ipoteca a garanzia di un mutuo è definita ipoteca volontaria, in quanto viene iscritta per volontà di colui che offre l’immobile a garanzia del mutuo e con il suo consenso.

L'iscrizione dell’ipoteca avviene sempre per un valore superiore alla somma erogata con il mutuo (solitamente il 150 - 200%) e la ragione trova fondamento nella circostanza per cui la banca in caso di insolvenza non dovrà recuperare solo il capitale prestato ma anche tutte le spese accessorie e gli interessi maturati.

L’iscrizione dell’ipoteca è quindi un atto formale con il quale il Notaio conclude l’iter contrattuale della concessione del mutuo e del relativo contratto di mutuo.